Seconda Serie

Gli accordi di questa sezione non utilizzano “corde vuote” quindi sono adatti ad essere trasportati nelle altre
posizioni della chitarra; inoltre questi accordi utilizzano prevalentemente la tecnica del “Barré”
(in questa sede trattiamo solo il Barré col dito indice).
Il “Barré”(barrato) è un dito posto a mo’ di barra sulla tastiera che preme contemporaneamente 2, 3, 4, 5, 6
corde, il Barré in pratica sostituisce il capo tasto, è un po’ faticoso da eseguire ma con la pratica si superano
tutti gli ostacoli, bisogna perseverare negli esercizi, e stare attenti a non affaticare molto il polso e la mano,
bisogna dar tempo ai muscoli e alle articolazioni di rinforzarsi e di abituarsi a posizioni e movimenti che
probabilmente non hanno mai fatto prima. Nota: per l’esecuzione ottimale del Barré, il polso va tenuto
maggiormente ricurvo all’infuori e la pressione sulle corde sarà maggiore. Il dito che esegue il Barré (l’indice)
poggia sulle corde non di piatto ma leggermente sul lato esterno e ciò è indispensabile per i Barré di 4, 5, 6
corde, un po’ meno sul Barré di 2 o 3 corde.
Se guardiamo il dito indice notiamo che tra la prima e la seconda falange e la seconda e la terza vi sono degli avvallamenti, anche se teniamo il dito molto teso; succede quindi che premendo le corde dal lato piatto del
dito gli “avvallamenti” potrebbero trovarsi in in corrispondenza delle corde, è evidente che in quel punto non
potremmo esercitare la giusta pressione, quindi difficilmente produrremmo  un suono pulito, a meno di stare
attenti a non far combaciare le corde con gli “avvallamenti” del dito, oppure usare  una pressione più energica
per appiattire il dito, ciò sarebbe frustante e deleterio per la tecnica chitarristica.
Se ora guardiamo verso l’esterno del dito indice notiamo che gli “avvallamenti” si riducono drasticamente
quindi usando per il Barré questa parte del dito, avremo la certezza di un suono pulito senza doverci
preoccupare della posizione del dito sulle corde.
Notate: la linea rossa non è pressata uniformamente mentre lo è quela colo oro.

Per l’impostazione dello strumento e delle mani,vai alle: Nozioni_Preliminari 

Sotto alcuni esempi di barré: Barré di 2, 3, e 4 corde e gran barré

barrè 2 corde barrè tre corde barrè quattro corde gran barrè

———————————————————————————————————-
Tutti gli accordi seguenti si eseguono in prima posizione cioè sui primi quattro tasti della chitarra, i pallini
neri indicano la corda ed il tasto su cui vanno ad appoggiarsi le dita, lo 0(zero) indica che sulla corda non vi
si posa alcun dito ma va suonata, la x sulla corda indica che non deve essere suonata. I numeri accanto ai
pallini neri indicano le dita che premono le corde.
Quando troviamo più corde contrassegnate col numero 1(indice), dobbiamo eseguire il Barré il cui tipo è
determinato dalla corda più bassa su cui vi è l’indicazione, es. il primo accordo FA mag, indica il Barré di 6
corde mentre l’accordo REb mag indica quello di tre corde.
Per convenzione l’altezza tonale delle corde è inversamente proporzionale al suo numero, quindi la 1C
(prima corda) è la più alta di tono, la 6C è la più bassa, pur non avendo contrassegnato tutte le corde è
evidente che anche le corde che si trovano tra quelle indicate vanno premute.
Riprendendo il primo accordo FA mag, troviamo indicate la 1C, la 2C e la 6C che indica un Barré di 6 corde,
mentre il REb mag, ha contrassegnate la 1C e la 3C quindi Barré di 3 corde; in questa sede adottiamo questo
sistema: Barré di 2 corde= 1C+2C,   di 3corde= 1C+2C+3C,   di 4 corde= 1C+2C+3C+4C.   di 5 corde 1C+2C+
3C+4C+5C,   di sei corde= tutte.

 accordi in prima posizione seconda serie accordi in prima posizione

Di seguito ho voluto inserire gli esempi audio degli accordi in modo che possiate verificare che gli
accordi che andate ad eseguire siano corretti, in pratica dovete ascoltare il “vostro” accordo e
verificare che suoni come quello dell’esempio.

Qui potete ascoltare come suonano gli accordi di   pag4    e    pag5

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>