Meccanismo della Chitarra(3)

nov 2, 2012 da

In questa terza pagina troviamo altri esercizi  adatti per acquistare velocità e sincronismo.

Se il plettro e le dita della mano sinistra non sono perfettamente sincronizzate, difficilmente riusciremo
a suonare una sequenza di note in rapida successione con pulizia e scioltezza!

Un consiglio non stancate molto la mano, se cominciate a sentire le dita o il polso un po’ indolenziti
fate una pausa di una decina di minuti prima di riprendere!

Primo esercizio (clicca sull’immagine per ingrandirla)

esercizio per la velocità e il sincronismo

Questo esercizio è un po’ faticoso ma molto utile alle articolazioni, le rende agili e forti, è importante in
questo esercizio non sollevare il primo dito(1) per tutto l’esercizio curando bene la posizione del polso e
delle dita che devono essere a “martello” sulle corde.

La pennata è rigorosamente alternata! Quando le dita acquistano forza proseguire sino alla 5P
e ritorno approfittando delle ultime due misure per rilassare la mano.

Secondo esercizio (clicca sull’immagine per ingrandirla)

esercizio di tecnica per velocità e sincronismo

Imparate a memoria l’esercizio(le prime sei(6)misure) poi proseguite fino alla 9P e ritorno, anche qui
valgono le stesse raccomandazioni dell’esercizio precedente.

Nelle quartine discendenti (4, 5, 6 misura) bisogna preparare preventivamente le quattro dita,
vediamo come fare: nella quarta battuta prepariamo le dita 4-3-2-1 sulle note SOL#, SOL, FA#, FA (1C)
rispettivamente, suoniamo la prima nota(sol#), solleviamo il dito(4), suoniamo la seconda nota(sol),
solleviamo il dito(3), suoniamo la terza nota(fa#), solleviamo il dito(2), suoniamo la quarta nota(fa),
ripetiamo il tutto sulla 2C, 3C, 4C, 5C,6C; chiaro il concetto?

Qui gli esempi midi del primo e secondo esercizio, Esercizio1  Esercizio2

Terzo esercizio (clicca sull’immagine per ingrandirla)

esercizio di tecnica 3

L’esercizio seguente altro non è che una scala maggiore in posizione fissa su sei corde, imparata la scala
(prime due misure) proseguire sino alla 9P e ritorno, le raccomandazioni sono le solite.

In prima posizione abbiamo la scala di SOLb(FA#) maggiore, in 2P SOL maggiore
proseguendo avremo LAb, LA, SIb, SI, DO, DO#(REb), RE in 9P.

Quarto esercizio (clicca sull’immagine per ingrandirla)

quarto esercizio scala RE bemolle maggiore

Simile al precedente la differenza sta nella scala che è su cinque corde
e nel nome, REb(DO#), RE, MIb, MI, FA, FA#(SOLb), SOL, LAb, LA.

Qui gli esempi midi del terzo e quarto esercizio, Esercizio3   Esercizio4

Fine terza pagina MdC

Post Correlati

Condividi

Lascia un Commento

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

È possibile utilizzare questi tag ed attributi XHTML: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <strike> <strong>